Tacchetti a spillo

14ª giornata di campionato

di Silvia Alù e Martina Di Matteo 2 dicembre 2013Commenti

C’è una cosa che veramente noi non riusciamo a capire ed è il fatto che la carità sia un valore che hanno solamente i poveri, Roberto Baggio e Raul Bova, noto per i suoi calendari con i bambini down e i cani abbandonati, cosa per cui è stato nominato Ambasciatore di Buona Volontà. Questo video è un esempio dell’enorme supporto sociale in cui Raoul è immerso ogni giorno:http://www.youtube.com/watch?v=FO3bw216tgI (non guardate assolutamente questo video se siete sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, nel caso in cui lo foste avete davanti a voi un’incognita: potrete finire come Raoul dal secondo 0:40 allo 0:49 o spassarvela alla grande e finire, sempre come Raoul, dal minuto 1:14 a 1:27). In ogni caso sappiate che se non vedete questo video non potrete andare avanti né nella lettura né nella vostra vita. Diciamolo, Raoul Bova è meglio di Veronica Lario. Lui che ci ha fatte innamorare con Questo piccolo grande amore, precorrendo la moda del costume a mutanda e facendoci vedere Ambra Angiolini sotto una nuova luce (mutanda per OpenOffice è un errore ortografico, è evidente che siamo vittime della censura: NO AL BAVAGLIO! La mutanda esiste: http://it.wikipedia.org/wiki/Mutanda). La prima cosa che vorremmo fare è rassicurarlo sul fatto che non facciamo alcun uso di sostanze stupefacenti perché purtroppo non ce le possiamo permettere , la seconda cosa è che sì, una pasta è una pasticca, per quanto possa suonargli strano (e non abbiamo mai nemmeno abbandonato un cane). Detto ciò quello di cui noi abbiamo bisogno è un leggerissimo contributo economico perché tutti hanno diritto a una vita dignitosa, anche se non sono bambini o cani. Raoul, guarda questa non è un’esagerazione, il nostro proprietario di casa, che è un carinissimo uomo che dice le pi al posto delle effe (adesso provate a immaginare quanto sia stato difficile sostenere con lui un’intera conversazione sul forno) ci sta alle calcagna. Ne siamo talmente terrorizzate che ieri siamo state zitte per un’ora in cucina convinte che stesse passeggiando sul nostro pianerottolo per darci la caccia e prendersi tutto ciò che ci è rimasto, che poi sono una melanzana, un barattolo di acciughe e una scatola di sgombri PINOCCHIO risorti autonomamente all’interno del mobile. Comunque basta dilungarci sulla nostra miserabile vita, anche questa settimana è andata una merda, anche se ci siamo andate vicino, anche se la Roma non ha perso, anche se il Napoli non ha ancora giocato, anche se non abbiamo giocato Parma Bologna per evitare disastri ambientali. Loro sono tornati a intralciare il nostro cammino, brutti farabutti juventini!

Veronica, puoi rivendicare il tuo ruolo di mamma acquisita e darci questa benedetta paghetta o lasciare il posto a Raoul che in verità sembra essere un po’ più caritatevole ed espansivo, noi intanto continuiamo ad affidarci al Punto SNAI. E comunque sappi che noi povere siamo talmente caritatevoli che se ci mandi il tuo indirizzo, pure se non vinciamo, ti mandiamo un bel panettone a Natale con i nostri migliori auguri. No, non ti preoccupare non ci facciamo trovare fuori al cancello vestite da cani, lo sappiamo che con te non attacca la misericordia.

 

Chievo – Livorno: 1

risultato 3-0

Il Chievo ha vinto 3-0. Bravo Chievo. Ti vogliamo bene Chievo. Grazie Chievo. C’è molto poco da dire rispetto questa partita. Le maglie del Livorno sono sempre le stesse, quindi sono sempre bruttissime, quelle del Chievo forse sono ancora peggio. Guardare un’intera partita dove in campo è presente l’apoteosi del cattivo gusto non è affatto bello. Fortunatamente, dal 35′, quando Hetemaj ha segnato il primo gol per il Chievo, abbiamo potuto distrarci quando direttagol decideva che era arrivato il momento di farci vedere questa partita. Fatto sta che poi al 56′ segna Thereau e al 79′ Paloschi. Che noi c’eravamo giocate le vittoria del Chievo l’abbiamo già detto. Quindi niente, questo è.

 

Cagliari – Sassuolo: Goal

risultato 2-2

I commentatori aprono la partita dicendo che il Cagliari non perde dal 3 Novembre, cioè da quando ha pensato bene di non farci prendere la bolletta perdendo in casa 0-3 contro il Bologna.

Ibarbo quasi subito si fa male da solo all’inguine e viene sostituito da Nenè. Noi già iniziamo a pesare che i commentatori ce l’abbiano tirata e che si ripeterà la stessa disfatta del 3 Novembre, iniziamo ad esserne sempre più sicure quando il Sassuolo al 14′ segna con Marzoratti e al 18′ raddoppia con Zaza. Pensiamo che ci sia una sorta di maledizione nello stadio del Cagliari che la settimana scorsa era riuscito a non farsi fare nemmeno un gol dalla Roma e poi se ne fa fare due così subito subito dal Sassuolo.

Al secondo tempo la squadra un po’ si risveglia,  forse perché ha deciso che non vuole deluderci di nuovo, forse perché ieri sera siamo state a bere al locale dove lavora un nostro amico sardo (per avere la certezza dell’esistenza della Sardegna). Al 72′ Nenè con nostra immensa gioia segna il gol del sollievo, perché per noi stava diventando davvero un incubo e all’86’ Sau per darci la conferma che non stavamo sognando sigla il gol del raddoppio.

 

Inter – Sampdoria: Under 2,5

risultato 1-1

Questa crediamo che sia una delle partite più noiose mai viste da quando abbiamo iniziato a scrivere questa rubrica (tra l’altro non so se avete notato, ma da quando abbiamo iniziato a scrivere non ne abbiamo più presa una, ci porterete sfiga? Dobbiamo smetterla qui?) In ogni caso, l’Inter con il suo nuovo presidente Thoir seduto in tribuna è riuscito a guadagnarsi questo bel pareggio inutile. Al 18′ Guarin segna il primo gol della partita. Il resto procede nella noia più assoluta fino all’89’ quando segna Renan per la Sampdoria. La partita si chiude così sull’1-1 e finalmente possiamo andare  dormire.

 

Atalanta – Roma: Goal

risultato 1-1

Potete solo immaginare quanto abbiamo penato durante questa partita. Era iniziata bene, al 5′ abbiamo assistito a dei bei momenti di calcio spettacolo, Benatia e Canini stanno a prendersi a spintoni in area di rigore mentre aspettano che venga battuto il calcio d’angolo come nemmeno dei bambini dell’asilo. Ma escludendo questo breve momento di ilarità per il resto non è successo nulla.

Appena 6 minuti dal ritorno in campo dopo l’intervallo Brivio segna su punizione, De Sanctis era distratto, o forse dormiva, fatto sta che non arriva a prendere la palla.  A questo punto abbiamo iniziato a sperare che qualcuno dei giocatori dell’Atalanta tipo Cigarini impazzisse e si facesse un autogol spiazzando Consigli che probabilmente ha giocato la partita della vita. Non ci può niente. Tutti i giocatori dell’Atalanta difendono la loro porta a costo della vita. Addirittura al 69′ Denis pur di non farci prendere sta bolletta si becca una pallonata sui genitali rischiando di diventare impotente per non far segnare la Roma.

Al 75′ Bradley segna ma l’arbitro (che evidentemente è uno stronzo) gli annulla il gol per fuori gioco, è vero stava con il piede sinistro leggermente oltre l’ultimo difensore ma daiiiii che cazzo!

Al 94′ quando tutte le nostre speranze di vittoria erano ormai sfumate Strootman segna. Non sappiamo come, perché eravamo impegnate a bestemmiare l’una contro l’altra per non aver giocato la vittoria dell’Atalanta.

 

Juventus – Udinese: Goal

risultato 1-0

Come prima cosa vorremmo dire ai commentatori sportivi che Llorente si legge GLiorente, non Giorente, e nemmeno Lorente, se potessero un attimo istruirsi sulla pronuncia dei nomi dei giocatori gliene saremmo tutti molto grati. Per il resto c’è da dire che Pirlo si fa male quasi subito e viene sostituito da Pogba, questo ci fa ben sperare perché l’assenza di Pirlo avrebbe dovuto un po’ destabilizzare la Juve e dare una possibilità a Di Natale di segnare almeno un gol. Ciò non avviene. La partita procede con le squadre che si attaccano a vicenda ma con il risultato bloccato sullo 0-0 fino al 91′ quando Llorente (GLiorente) segna il gol della vittoria. Noi abbiamo passato tutta la partita a bestemmiare per non aver giocato il prendibilissimo 1 ma uno stupidissimo Goal ammaliate da quote più alte.

Anche questa settimana abbiamo refuso la bolletta. Se la prossima giornata di campionato perdiamo di nuovo, questa potrebbe essere la nostra ultima rubrica.

 

Vorremmo definitivamente chiudere con questi video:

http://www.youtube.com/watch?v=ai5tGSKFyOE

http://www.youtube.com/watch?v=-LpxuMaeI_w

http://www.youtube.com/watch?v=1adAh3Ps2Bg

 

Fai goal nella vita ,dai un calcio alla droga. http://www.youtube.com/watch?v=j1A3Eonb9GE

comments powered by Disqus