Tacchetti a spillo

17ª giornata di campionato

di Silvia Alù e Martina Di Matteo 24 dicembre 2013Commenti

Questo articolo sarà anomalo, in questo articolo si parlerà poco di calcio, molto poco e tra poco vi spiegheremo perché.

Caro Babbo Natale,
prima della lista dei nostri regali vorremmo dirti che probabilmente dovrai rivisitare il tuo concetto di buono, ma tu sei magnanimo, non sei come la befana e non sei nemmeno come Veronica Lario. Sei più Raoul Bova, ecco. Solo che non fai spot esilaranti sulla droga e non parli con i cani. Insomma, sei un Raoul Bova mutilato, senza tutte quelle grandi doti che distinguono Raoul da un comune mortale.
A riprova della nostra immensa bontà e generosità il primo regalo che vorremmo chiederti non è per noi, ma per la nostra amata Veronica, che anche se non è stata buona con noi si merita comunque qualcosa. Per lei avremmo pensato a una gigantografia di una nostra foto in cui abbiamo le parrucche azzurre e ci scaldiamo davanti al forno, e poi le vorremmo regalare anche una domenica insieme a noi, così da condividere con lei le gioie del calcio e provare a impietosirla mostrandole la nostra cucina.
Veniamo a noi invece, in realtà noi vorremmo che tu ci ricoprissi d’oro, ma sappiamo bene che non si chiedono soldi a Babbo Natale, quindi avremmo pensato a diverse soluzioni.

  • 1.000.000 € in Goleador, che poi noi convertiremo in soldi vero, vendendole a tutti i tabacchini di Roma.
  • Lo sgombri Pinocchio, cioè la fabbrica, cioè dove tengono tutti quei poveri sgombri, magari ancora vivi, per riconvertirla in un mega acquario dove i nostri amici sgombri potranno vivere felici, perennemente osservati e infastiditi da milioni di scolaresche di mocciosi urlanti.
  • Il Cagliari, perché secondo noi si è rubato il posto del Palermo in serie A, quindi vorremmo smembrare la squadra mettere i nostri amici bangla al posto dei giocatori e portarlo nella categoria che si merita.
  • Per entrambe ma più Martina mi sento di chiedere una seduta completa dal parrucchiere, perchè nonostante io mi ci applichi e mi veda milioni di tutorial su Youtube, mi sembra evidente che non ho proprio un vero talento nel tagliare e colorare i capelli.

Passando alle cose serie, abbiamo una confessione da fare ai nostri lettori, e non vorremmo che per questo Babbo Natale ci punisse, ma ci sembra doveroso dirlo. Questa settimana non abbiamo guardato le partite e, ancora peggio, non abbiamo giocato la bolletta. Però vorremmo commentare lo stesso due cose con voi.

Carpi – Palermo: 1-0

È vero, non l’abbiamo vista, ma abbiamo visto gli highlights e personalmente il mio telefono è stato tempestato di messaggi per la mancanza di commenti su questa partita. Ora, forse Zamparini sta esagerando con questo ricorso, perchè è pure vero che l’arbitro Candussio ha espulso 4 dei nostri e dato un rigore inesistente, ma si sa come vanno queste cose. La partita ormai è giocata e non la rigiocheremo mai più. Ma dico io, Zampa, questo Candussio lo conosci, conosci la sua famiglia, vivi in Sicilia da un sacco di anni, cazzo! Siamo sicuri che non ci siano altre soluzioni per non permettergli di arbitrare mai più una partita? Pensaci.

Roma- Catania 4-0

Alessio Barone, il nostro amico che le prende tutte ha perso la sua bolletta per colpa di questo 4-0, noi gli avevamo detto che era più fattibile l’Over 2,5 ma lui ha deciso di giocarsi un’ Under 3,5.
Quello che vorremmo dire alla Roma oggi è questo, è vero che il Catania se li merita tutti i gol che si prende, ma non potevate fermarvi un attimo prima?

È Natale e a Natale si dovrebbe essere tutti più buoni, e anche se è vero che a Natale si può fare, si può fare di più.
Forse avete frainteso la colonna sonora di questa pubblicità.

comments powered by Disqus